Marcello Mastroianni: 5 film per scoprire l’attore

di Fornito Emanuele
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il 5 Min.

Marcello Mastroianni è sicuramente tra gli attori più importanti della storia, che ha prestato volto e capacità interpretative ai ruoli più disparati e importanti. Con il suo charme ed il suo stile inconfondibile Mastroianni è ormai icona di un cinema e di un’Italia purtroppo lontana, ma che sopravvive nella pellicola.

Oggi vediamo 5 film alla scoperta di questa icona del cinema. La lista, naturalmente, propone alcuni dei film più significativi della ricchissima carriera attoriale di Mastroianni. Sono moltissimi altri i film che dovrebbero essere citati, ma ci limiteremo ad esplorare i ruoli interpretati soprattutto nella metà della carriera.

Peccato che sia una canaglia (1954)

Commedia firmata dal regista Alessandro Blasetti, il cast vede anche Vittorio De Sica nei panni del “professore”. Ma ad essere significativa per la carriera di Mastroianni è la presenza nel cast di Sophia Loren, con la quale l’attore instaurerà un sodalizio che andrà anche oltre il grande schermo. La coppia Loren-Mastroianni sarà infatti protagonista di numerosi capolavori, da Ieri, Oggi e Domani a Una giornata particolare, coppia che sboccia proprio in questo film.

mastroianni

Le notti bianche (1957)

Prima collaborazione tra Mastroianni e Luchino Visconti, il film è un adattamento del famoso romanzo omonimo di Dostoevskij. Il film è, nella filmografia dell’attore, sicuramente un punto di svolta, in quanto getta Mastroianni in un tipo di cinema più, per così dire, introspettivo. Ne abbiamo parlato più approfonditamente qui.

mastroianni

La dolce vita (1960)

La consacrazione di Mastroianni come attore e come icona avviene però ne La dolce vita, capolavoro senza tempo del regista Federico Fellini. Qui Mastroianni interpreta un giornalista in crisi esistenziale tra le sontuose feste di Via Veneto, donando una delle interpretazioni più impattanti della storia, perfettamente in equilibrio alla magistralità con la quale l’intero film si caratterizza. Ne abbiamo parlato più approfonditamente qui.

mastroianni

La notte (1961)

Soltanto un anno dopo è Michelangelo Antonioni a scegliere Mastroianni per il suo capolavoro La notte, secondo capitolo della tetralogia dell’incomunicabilità. Ancora una volta Mastroianni ottiene un ruolo impegnativo per la introspezione che contraddistingue l’intero film, riuscendo di nuovo a donare una magnifica interpretazione.

mastroianni

8½ (1963)

Concludiamo con un altro dei capolavori della storia del cinema, ancora firmato Federico Fellini. Ancor più che ne La dolce vita, in questo film Mastroianni è chiamato ad interpretare e trasportare su schermo tutte quelle crisi che affliggevano Fellini artista e scrittore in quel periodo: ancora una volta Mastroianni ne esce consacrato. In l’attore fontanese si esalta in tutto il suo fascino esteriore ed introspettivo, dando dimostrazione di una capacità interpretativa dei personaggi davvero incredibile, oltre che di una forte intesa con il regista di Rimini.

mastroianni

Scritto da Emanuele Fornito


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati