Sport: vittorie di Inter e Napoli, Bagnaia in pericolo mondiale

di Carola Antonucci
6 Min.

Si è concluso un altro weekend di fuoco nell’universo dello sport: dalle vittorie alle sorprese e sconfitte inaspettate. Juventus e Inter continuano a far parlare di sé, ma non allo stesso modo. Grande assente la Formula 1 che ritornerà questo fine settimana. Vediamo insieme gli highlights memorabili di questo weekend.

Serie A: vincono a mani basse Inter e Napoli, Lecce e Juve deludono

Sport, vince l'Inter contro la Salernitana
Inter vince contro la Salernitana © IlMessaggero

Sebbene la settima giornata del campionato di Serie A non sia ancora conclusa – ricordiamo i posticipi di oggi, Lunedì 2 Ottobre – diamo uno sguardo ai risultati tra sabato e domenica.

Partite surreali quelle di Napoli e Inter, entrambe vincono con 4 gol sulle avversarie. Nella giornata di sabato, lo stadio di Via del Mare – a Lecce – viene incendiato dallo 0-4 per gli azzurri. Altro successo, sempre fuoricasa, per l’Inter che ha vinto 0-4 contro la Salernitana.

Il Bologna torna al successo grazie alla furia di Orsolini – che con una tripletta – si scaglia contro l’Empoli vincendo 3-0 dopo tre pareggi consecutivi.

A Udine si gioca per il pareggio contro il Genoa. I liguri, dapprima nettamente in vantaggio con la doppietta di Gudmundsson, vedono il risultato ribaltarsi grazie al gol del bianconero Lucca e, infine, un autogol di Matturro nel recupero. Un punto guadagnato quando ormai non c’era più speranza.

Sport, Juve fa cilecca
Atalanta-Juve, delusione bianconera © Torino today

Per la Juventus non è annata, probabilmente, che in quel di Bergamo subisce uno sgambetto con un pareggio sofferto. Finisce 0-0 la partita contro l’Atalanta, deludendo i tifosi di entrambe le squadre. La Juve non attacca giocando prettamente in difesa allo Gewiss Stadium, mentre Szczesny effettua una bella parata sulla punizione di Muriel. Un plauso ai bergamaschi che giocano la terza partita consecutiva senza subire gol, la prima in stagione per i bianconeri senza segnare.

Per la Roma è la partita del riscatto che vince 2-0 contro il Frosinone grazie a Lukaku e Pellegrini, entrambi con assist di Dybala.

La giornata si concluderà oggi, 2 ottobre, con Torino-Verona, Sassuolo-Monza e Fiorentina-Cagliari, in programma dalle 18:30 alle 20:45.

Moto GP: Martin in testa in Giappone, a seguirlo Bagnaia e Marquez

Sport: in Giappone la moto gp vede vincitore Martin
Il podio del GP del Giappone: Martin, Bagnaia e Marquez © Infomotori

Una pioggia incessante che ha condizionato l’intera gara, diventando troppa tanto da sospendere la gara a 12 giri dalla fine. Il punteggio è pieno poiché si è completata più della metà della distanza complessiva.

Un risultato accettato da tutti, sebbene con groppo in gola difficile da mandare giù. La pioggia non permetteva il ritorno in pista e non esistevano le condizioni base per correre e portare al termine in sicurezza l’intera distanza, anche per via delle condizioni sempre più precarie di luce e visibilità.  

Mondiale completamente riaperto tra lo spagnolo Martin e l’Italiano Bagnaia: sono solo 3 i punti che li differenziano in classifica. 319 punti per Bagnaia contro i 316 per Martin. Lo spagnolo nel fine settimana conquista la quinta vittoria sprint – le ultime tre consecutive – e la terza nella gara domenicale.

A seguire i due possibili campioni del mondo, un Marc Marquez che salendo sul podio in terza posizione allontana dalla lotta mondiale Marco Bezzecchi. Non si esclude una possibile rimonta per continuare la lotta all’ultima pennellata vincente.

Aleix Espargarò chiude quinto in una gara non ottimale per Aprilia Racing che con Maverick Vinales esce subito fuori alla prima curva a causa di un contatto.

Tennis: Alcaraz elimina Musetti, Sinner vola ai quarti a Pechino

Sinner conquista i quarti al Chine Open
Sinner, dopo la brutta caduta, la vittoria da record © Sport Mediaset

Un sontuoso Sinner vola ai quarti del China Open, a Pechino. Soffre solo all’inizio per poi dominare su Nishioka col punteggio di 6-2, 6-0. Firma la sua vittoria numero 30 per la stagione in corso sui campi sintetici e il 12° arrivo ai quarti di finale nel 2023. Non finisce qui, Sinner raggiunge anche la 46° vittoria in stagione contro le 13 sconfitte. Per il terzo anno consecutivo, l’altoatesino vince almeno 45 match a stagione, nessun tennista italiano era riuscito a vincere così tanti match nell’Era Open.

Il toscano Musetti, invece, non poteva più fare nulla, esce di scena dal cemento di Pechino con una clamorosa sconfitta contro Alcaraz. Lo spagnolo domina e vince con 6-2 e 6-2 in un’ora e 21 di match. 

Di Carola Antonucci.

fonti: Skysport, Milano post, Sport mediaset.


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati