L’acceso dibattito tra Matteo Mariotti e Selvaggia Lucarelli

Mariotti: «Oggi mi sono reso conto di essere fortunato perché sono ancora vivo».

di Dudnic Radu
4 Min.

Matteo Mariotti e la dinamica dell’incidente

Lo scorso 9 dicembre, Matteo Mariotti, giovane ventenne di Parma, è stato vittima di un violento attacco di uno squalo mentre si trovava in Australia. A seguito di questo tragico evento, ha subito l’amputazione di una gamba da sotto il ginocchio. In risposta all’incidente, i suoi amici hanno avviato una raccolta fondi per contribuire all’aiuto. La campagna ha raggiunto la somma di €61.000, ma Selvaggia Lucarelli la interrompe a seguito del suo intervento.

Il caso in questione ha sollevato dubbi sulla trasparenza nell’utilizzo dei fondi raccolti attraverso la piattaforma GoFundMe. Se da un lato Mariotti accoglie il supporto amorevole che gli è stato offerto, dall’altro non esita a sfidare chi ha alimentato l’odio nei suoi confronti. Ora, ospite dell’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna, Matteo affronta il suo recupero con il supporto del Prof. Cesare Faldini, direttore Clinica Ortopedica e Traumatologica I.

Il conflitto tra Matteo Mariotti attaccato da Selvaggia Lucarelli

Il conflitto tra Matteo Mariotti e Selvaggia Lucarelli verte soprattutto attorno alla campagna di raccolta fondi avviata dagli amici di Mariotti. Mariotti ha espresso il suo dolore per le critiche ricevute, accusando la giornalista Lucarelli di avergli fatto del male in un momento difficile. Il giovane ha risposto alla giornalista Lucarelli, affermando di sentirsi profondamente ferito dalle accuse di lucrare sulla situazione, considerando il delicato momento che vive. Il suo dissenso ribadisce la sua totale estraneità alla gestione dei fondi raccolti. La sua risposta diretta e passionale ha accentuato l’aspetto emotivo e personale della questione, suscitando un acceso dibattito sulle implicazioni morali e personali dietro questa controversia spinosa.

La giornalista, ha risposto alle accuse di Mariotti in un’intervista con La Stampa, sostenendo di non capire l’eccezionalità della storia di Mariotti rispetto ad altri casi di amputazione in Italia. Selvaggia Lucarelli ha affilato le sue critiche su punti cruciali della vicenda del giovane di parma. Innanzitutto, ha messo sotto i riflettori il benessere economico della famiglia di Mariotti nell’ambito della raccolta fondi. Ha anche riferito di aver ricevuto insulti e minacce dagli stessi amici a seguito delle sue domande sulla raccolta fondi. La giornalista chiarisce che le spese mediche erano coperte dall’assicurazione sanitaria in Australia e sono gratuite in Italia. 

Lucarelli alimenta interrogativi sulla vicenda di Matteo Mariotti

L’affermata Selvaggia Lucarelli afferma di porre domande e indagare, ma dall’altra parte trova una reazione evasiva e poco approfondita. Sottolinea il fatto che i suoi colleghi giornalisti spesso la dipingono come polemica e critica senza affrontare seriamente il tema, essendo poco familiari con le dinamiche delle raccolte fondi.

Una delle ragioni per cui nessuno ha voglia di occuparsi di beneficenza e raccolte fondi è esattamente questa dinamica. Che è più o meno fissa, con diverse sfumature.

Lucarelli critica il fatto che le vittime o i benefattori vengano considerati intoccabili nel loro operato, impedendo qualsiasi dubbio o domanda sulla loro condotta. La sua critica si focalizza sul modo in cui le vittime o i benefattori, come nel recente caso di Ferragni e Balocco, vengono considerati intoccabili e immuni da ogni contestazione riguardo alle loro azioni. Questo atteggiamento, a suo dire, crea un’immunità automatica: se si è una vittima, si è automaticamente visti come buoni, e se si è un benefattore, la propria condotta è considerata impeccabile. Chiunque tenti di mettere in discussione questo schema viene etichettato come malvagio, critico, o viene accusato di attaccare qualcuno.

Matteo Mariotti ora è ricoverato a Bologna

Mariotti, in ospedale per la quarta operazione e l’applicazione di una protesi, ha espresso la sua frustrazione. Dopo l’amputazione della gamba a seguito di 3 interventi chirurgici a Brisbane(AU), al momento, si trova presso l’Istituto Ortopedico Rizzoli di Bologna.

“Sto bene, in ospedale mi hanno accolto benissimo. Mi stanno già curando nel migliore dei modi, mi sento molto meglio” – queste sono le parole di Matteo, al Rizzoli da alcuni giorni, nell’odierna conferenza stampa.

Sentendosi ferito dalle accuse di Lucarelli, Mariotti non nasconde il rammarico per la campagna di odio che ritiene gli sia stata scagliata contro. Pubblicamente ha sfidato la giornalista Lucarelli, affermando: “Selvaggia, hai commesso un grosso errore con me. Il danno che mi hai arrecato è inimmaginabile. Rispetto a uno squalo, sei molto più forte e molto più pericolosa”.

di Radu Dudnic


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati