Sanremo: 5 biopic su cantanti che vi hanno partecipato

di Fornito Emanuele
6 Min.

Tra poche ore scopriremo il vincitore della 74esima edizione del Festival di Sanremo che, come ogni anno dal 1951, riunisce davanti alle televisioni milioni di italiani. In occasione della giornata finale abbiamo deciso di dare uno sguardo al passato, ripercorrendo, attraverso il cinema, le storie di alcuni dei più famosi cantanti che hanno preso parte almeno una volta al celebre Festival della canzone italiana. Vediamo insieme i titoli, tra cui figura uno in uscita domani 11 febbraio su Rai 1.

Io sono Mia (2019)

Partiamo con una delle voci più rimpiante del panorama musicale italiano: Mia Martini. Nel 2019 Rai Fiction, in collaborazione con Casanova Multimedia, decide di renderle omaggio attraverso un biopic in cui la cantante calabrese viene interpretata da Serena Rossi. La narrazione parte proprio da Sanremo, nel 1989, in cui Mia Martini è pronta ad esibirsi con Almeno tu nell’universo, che quell’anno si posizionerà al nono posto. Attraverso una narrazione a ritroso, grazie all’utilizzo di flashback, si ripercorre la travagliata storia della cantante.

Volare (2013)

Ancora una volta è Rai Fiction a produrre una miniserie di due puntate sul leggendario Domenico Modugno. Interpretato da Giuseppe Fiorello, il cantante pugliese è raccontato attraverso l’utilizzo ancora una volta dei flashback, ripercorrendo la sua carriera dagli albori sino ai grandi successi.

Dalida (2016)

Lisa Azuelos è regista del biopic sull’attrice e cantante Dalida, pseudonimo di Iolanda Cristina Gigliotti. Grazie alla collaborazione del fratello Bruno, la regista racconta la vita di una figura controversa ma che, soprattutto negli anni ’60, ottenne grande successo, anche grazie al rapporto artistico e amoroso con Luigi Tenco (interpretato nel film da Alessandro Borghi), morto suicida nel 1967 dopo la sua esibizione al Festival di Sanremo con Ciao amore ciao. Dalida, salita sul palco con lo stesso Tenco, sarà anche l’ultima persona a vederlo in vita. La narrazione si estende sino al 1987, anno in cui la stessa Dalida si tolse la vita.

Rino Gaetano – Ma il cielo è sempre più blu (2007)

Andata in onda nel 2007 in due episodi e poi in versione ridotta nel 2021, la miniserie è incentrata sul leggendario cantautore Rino Gaetano, scomparso prematuramente nel 1981. Interpretato da Claudio Santamaria, il cantante romano è qui narrato dall’inizio della sua carriera, caratterizzata da tanti successi ma anche zone d’ombra sulla sua vita privata. Il film fu tuttavia criticato da Anna Gaetano, sorella di Rino, la quale ritiene che esso sia eccessivamente romanzato e ben distante dai fatti reali.

Califano (2024)

Presentato in questa edizione del Festival, Califano è il biopic su Franco Califano, soprannominato “Il califfo”, e sarà interpretato da Leo Gassman, che, nel 2020, ha vinto il Festival nella sezione Nuove proposte. Il film è tratto dal libro Senza manette dello stesso Califano e, ancora una volta, troveremo una narrazione basata sul flashback, che ripercorrerà la vita umana ed artistica del cantante dagli anni ’60 agli anni ’80. In arrivo, in prima TV assoluta su Rai 1, domani 11 febbraio.

Articoli Correlati