Rock and Roll Hall of Fame, i 16 artisti del 2024

di Maugeri Costanza
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il 14 Min.

Sono stati svelati i nomi che entreranno nella Rock and Roll Hall of Fame nel 2024. Prima di scoprirli, vediamo cos’è la Rock and Roll Hall of Fame

Rock and Roll Hall of Fame: il Tempio del Rock

Il Rock and Roll Hall of Fame è un museo statunitense – aperto il 2 Settembre 1985 – sito a Cleveland, Ohio, che ospita delle esposizioni dedicate alla storia del Rock and Roll e agli artisti, ingegneri del suono e personalità che lo hanno reso grande.

BORN FROM THE COLLISION OF RHYTHM & BLUES, COUNTRY, AND GOSPEL, ROCK & ROLL IS A SPIRIT THAT IS INCLUSIVE AND EVER-CHANGING. THE ROCK & ROLL HALL OF FAME CELEBRATES THE SOUND OF YOUTH CULTURE AND HONORS THE ARTISTS WHOSE MUSIC CONNECTS US ALL.

NATO DALLA COLLISIONE DI RHYTHM & BLUES, COUNTRY E GOSPEL, IL ROCK & ROLL È UNO SPIRITO INCLUSIVO E IN CONTINUO CAMBIAMENTO. LA ROCK & ROLL HALL OF FAME CELEBRA IL SUONO DELLA CULTURA GIOVANILE E ONORA GLI ARTISTI LA CUI MUSICA CI CONNETTE TUTTI.

Rock and Roll Hall of Fame – sito ufficiale

Ogni anno la Rock and Roll Hall of Fame sceglie un gruppo di artisti e artiste da far entrare nel Tempio del Rock, in quattro categorie. Conosciamoli insieme.

Rock and Roll Hall of Fame

PERFORMER CATEGORY

Nella categoria performer ne figurano 8.

Mary J. Blige

La Regina del Soul Hip-Hop, Mary J. Blige, con i suoi inni di resilienza ed emancipazione, ha ispirato una legione di fedeli fan, specialmente donne, influenzando praticamente ogni artista R&B degli ultimi vent’anni.

Nel 1989 firma un contratto con la Uptown Records, divenendo l’artista donna più giovane a raggiungere questo obiettivo. La sua musica – secondo il Rock and Roll Hall of Fame – ha dato inizio al genere Hip – Hop Soul. Ricordiamo successi come “Real Love” e “You Remind me”. Anche se l’apice del successo l’ha sfiorato con “Be Happy” e “My Life”. Con “Be Whithout You”, nel nuovo secolo, ha vinto il Grammy. Nel 2018 riceve una nomination agli Oscar per la recitazione e la canzone originale nel film “Mudbound”.

Nel 2022 come co – headliner dello spettacolo dell’intervallo del Super Bowl ha vinto un Emmy.

Cher

Pioniera inimitabile per le donne nella musica e icona di stile, palcoscenico e schermo, la voce e il carisma di Cher le hanno assicurato sette decenni di successi.

Cher è indubbiamente un’icona musicale e di stile. Il successo inizia con “I Got your Babe” del 1985, cantata in duo con l’allora marito Sonny Bono. Successivamente inizia una carriera da solista che esplode negli anni ’70. Successi come “Gypsys Tramps e Thieves” e “Take Me Home“. Ultimo grande risultato “Woman’s World” del 2018.

Dave Matthews Band

I Dave Matthews Band hanno sfruttato un sound eclettico e un calendario di tour incessante per diventare una delle più grandi band al mondo. Lunghi e intricati assoli, strumenti non tradizionali del rock & roll, firme ritmiche uniche e uno spettacolo live elettrizzante sono il marchio del loro suono unico.

Band Jam statunitense creatosi nel 1991 da un gruppo di universitari. Il debutto si ha nel 1993 con “Remember Two Things“. Con “So much to say” del ’96 vincono un Grammy Award. Ed è stata la spinta per un altro successo “Crash into me“, un album dal vivo che manifesta tutto il loro spirito. Nel 2019 sono stati premiati dalle nazioni unite come ambasciatori di buona volonta ambientale.

Foreigner

Con una tradizione rock che si estende per oltre cinque decenni, i Foreigner sono stati costruiti attorno alle forze creative di Mick Jones e Lou Gramm. Essendo una delle band di rock classico più vendute di tutti i tempi, con vendite mondiali che superano gli 80 milioni di dischi, i Foreigner vantano un impressionante catalogo di successi negli anni ’70 e ’80, tutti ancora riconoscibili ai giorni nostri.

Nel 1976 nasce il gruppo anglo – statunitense Foreigner. La loro musica è colonna sonora della cultura Pop: “Miami Vice”, “The Simpson”, Stranger Things”. Una serie infinita di canzoni indimenticabili, tra cui “Cold as ice”, “Feels Like the First Time”, Juke Box Hero”.

I loro singoli sono entrati nella “Billboard Top Twenty” risultato che non si raggiungeva dai tempi dei Beatles.

Peter Frempton

Cantautore appassionato, chitarrista eccezionale e punto di riferimento culturale, Peter Frampton è uno dei pochi musicisti che può evocare l’immagine della celebrità rock & roll con tre semplici parole: “Frampton Comes Alive!”

Nel 1969 si unisce agli Humble Pie, gruppo vicino al jazz e blues. Nel 1971 inizia una carriera da solista con “Wind of Change” che vanta celeberrimi featuring: Ringo Star e Billy Preston. Un album dialogico, emotivo con una presenza fortissima della chitarra. Singoli come “Show me the Way” e “Baby, I love you” sono entrati nella Top 15 Billboard Hot 100. Nel 2019 ha condiviso la sua esperienza di malattia diventando anche un simbolo di sensibilizzazione e, non solo, di ottima musica.

Kool & the Gang

In una carriera che dura da oltre cinquant’anni, Kool & the Gang sono stati innovatori essenziali nel suono del funk, soul, disco e R&B, creando gli inni rock & roll più ballabili di sempre.

Gruppo statunitense formatosi nel 1964. Sono sicuramente degli sperimentatori, passando dal jazz soul al funk per arrivare alla disco, si sono guadagnati il tempio del rock. Il loro grande successo è di 10 anni dopo la formazione: “Wild and Peaceful” che contiene due hit indiscusse: Jungle Boogie e Hollywood Swinging. Sono riusciti, ed accade raramente, a fidelizzare i fan nonostante i cambi di genere.

Ozzy Osbourne

Ozzy Osbourne ha lasciato un’impronta indelebile sulla musica rock e ha influenzato innumerevoli artisti. Grazie alla sua longevità, al suo enorme impatto e alla sua personalità iconica, Ozzy è un fenomeno unico nel suo genere nella musica rock.

Non ha bisogno di presentazioni Ozzy Osbourne, una leggenda senza ombra di dubbio. Frontman dei Black Sabbath ha cantato capisaldi del rock “Paranoid” e “Iron Man”. Si è guadagnato il titolo di “Padrino dell’Heavy Metal”. Con gli “Blizzard of Ozz” non è da meno; singoli come “Blizzard of Ozz” e “Diary of Madman” lo rendono leggenda vivente. Vanta anche una carriera da solista.

Non avrei mai immaginato di poter essere uno dei pochi musicisti a venire presi in considerazione una seconda volta. Sono orgoglioso di poter continuare a far musica e ricevere riconoscimenti del genere dopo 44 anni di carriera solista

A Tribe Called Quest

A Tribe Called Quest ha cambiato per sempre il panorama dell’hip-hop ed espanso le possibilità creative del genere. La loro libertà d’espressione, ingegnosità e genialità minimalista continuano a ispirare generazioni di artisti e fan dell’hip-hop

Formatosi nel 1985 nel Queens, composto, in origine, dal rapper Phife Dawg e dal DJ e co-produttore Ali Shaheed; nel 1991 pubblica The Low End Theory, diventato il fondamento dell’Hip Hop alternativo.

MUSICAL EXCELLENCE AWARD

4 Nomi per il Musical Excellence Award

Jimmy Buffet

La musica “Gulf & Western” di Jimmy Buffett cavalca le onde sonore con l’evasione dall’isola dal 1973

Personalità poliedrica è stato uno scrittore, cantautore e personaggio televisivo. Gli anni 2000 sono stati pieni di consenso. Basti pensare che “Margeritaville” è entrata nelle Canzoni del Secolo, elenco di canzoni dal forte significato storico selezionate dalla Record Industry Association of America. Nel 2010 è stato nominato il decimo artista in tour più grande del decennio.

MC5

I Motor City 5 hanno dato il via agli ingorghi e politicizzato ogni spettatore in vista. Erano una garage band impenitente che influenzò innumerevoli gruppi punk e heavy metal.

Creatasi a Detroit la band è politica. Cantano una società, una cultura. “Back in the USA”, il loro più granfe successo rimane un prodotto antesignano e profetico di nuove sonorità e temi. Hanno influenzato grandi nomi come i Sex Pistols e i Ramones.

Dionne Warwick

La sua interpretazione vocale era un suono caratteristico degli anni ’60, con una consegna disinvolta e un tono pieno di sentimento.

Artista 83enne, cantante e attrice. E’ una delle figure essenziali della musica popolare. Collabora con gli Spinners realizzando, nel 1974, un grande successo: “Then Came You”, una canzone che racchiude un’epoca. Ha cantato con grandi nomi: Whitney Houston – di cui è cugina – e J. Mathis, ma anche Aretha Franklin e tanti altri. Nel 2019 riceve un premio alla carriera.

Norman Whitfield 

Prolifico cantautore e produttore, “Psychedelic Soul” di Whitfield fonde soul, rock e funk con arrangiamenti complessi, testi socialmente consapevoli e inni iconici.

Grande produttore musicale ja collaborato con le etichette Motown di Berry Gordy. Come paroliere, invece, ottiene il suo giovanile successo con “Pride and Joy” (19639 di Marvin Gaye. Noto per i suoi arrangiamenti estesi e innovativi come in “Papa Was a Rollin’ Stone” dei Temptations e “I Heard It Through the Grapevine” di Gladys Knight & the Pips.

Musical Influence Award

Nella Musical Influence Award abbiamo tre grandi figure musicali.

 Alexis Korner

Korner ha avuto un grande impatto sul rock and roll grazie al suo spirito pionieristico, all’approccio innovativo nel fondere gli stili musicali e all’impegno costante nella promozione del talento

Grande musicista, nasce a Parigi, ma si traferisce a Londra da adolescente. E’ considerato il padre del cosiddetto blues britannico. Nel 1981 fonda un gruppo con Ian Stewart, Jack Bruce e Charlie Watts: i Rocket 88.

 John Mayall

John Mayall è un cantante, polistrumentista e compositore inglese di fama internazionale. È uno dei più grandi nomi del blues inglese. Ha fondato la bad Bluesbreakers, da cui sono nati i musicisti presto diventati veri e propri mostri sacri della musica come, per esempio, Jack Bruce, Eric Clapton, Mick Taylor, Larry Taylor e Peter Green. Tra gli album di Mayall, ricordiamo Blues Breakers with Eric Clapton, Crusade e Jazz Blues Fusion

Cantante, polistrumentista e compositore inglese di fama internazionale. Una delle leggende del blues inglese. Dalla sua fondazione la bad Bluesbreakers, escono dei mostri sacri della musica come, per esempio, Jack Bruce, Eric Clapton, Mick Taylor, Larry Taylor e Peter Green.

 Big Mama Thornton

Big Mama Thornton ha colmato il divario tra il blues e il rock & roll con le sue brillanti performance vocali in canzoni come “Hound Dog” e “Ball N’ Chain”.

Cantautrice statunitense blues. canzoni famosissime come Hound Dog Ball and Chain. Di queste canzoni abbiamo le cover celeberrime di Elvis Presley e Janis Joplin.

L’Ahmet Ertegun Award, ultima categoria, è Suzanne de Passe. Produttrice televisiva, musicale e cinematografica. e, inoltre, co-presidente del de Passe Jones Entertainment Group.

Suzanne de Passe ha aperto la strada alle donne nel mondo della musica essendo una delle prime donne dirigenti di spicco.

La cerimonia dei nuovi ingressi si terrà il 19 ottobre alla Rocket Mortgage Fieldhouse di Cleveland, Ohio.


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati