Da Max campione al Milan capolista, Sinner conquista la Mole

Il weekend sportivo in breve.

di Antonucci Carola
6 Min.

Si è appena concluso un altro weekend sportivo e oggi ne parliamo insieme. Max Verstappen si laurea campione del mondo, Jannik Sinner arriva alle finali di ATP di Torino e il Milan vola in vetta a +2 dall’Inter.

Formula 1: Track limits e penalità non fermano un campione come Max

Max, Sinner e il Milan, le tre star del weekend. Max campione del mondo con 6 gare per la fine.
Max Verstappen post Sprint Race, già campione del mondo

Si vola in Qatar a Losail con il Gran Premio più faticoso in termini di prestazione fisica dell’anno. Molti piloti hanno accusato diversi malori che hanno portato loro a recarsi al centro medico. Weekend di sprint race che ha regalato a Max Verstappen la corona di campione del mondo (2021,2022 e 2023) con 6 gare in anticipo. L’ultimo fu Schumacher nel 2002.

La matematica è in suo favore: a Max è bastato un secondo posto nella sprint race (ne bastavano solo 3 di punti) alla luce dell’uscita di scena del compagno di scuderia Sergio Perez, in lotta per il mondiale al secondo posto.

Una magnifica McLaren che ha dato filo da torcere a Max durante la prima parte del weekend. Oscar Piastri e Lando Norris avevano già stupito tutti con un P1 e P2 nella qualifica del venerdì – cancellati poi i tempi a causa dei track limits. Nella sprint race, e non solo, il giovane 81 della McLaren si guadagna il più che meritato premio di “rookie dell’anno”, accaparrandosi la sua prima vittoria.

Max, Sinner e il Milan, le tre star del weekend. McLaren sorprende con il rookie dell'anno.
P1 e P3 rispettivamente per Piastri (a sinistra) e Norris (a destra) nella Sprint Race

In casa Mercedes si è fatta un po’ di fatica. Sebbene, eliminando i tempi delle McLaren Russell ed Hamilton sono partiti rispettivamente P2 e P3 in gara, nello sprint shootout il pluricampione del mondo non è riuscito ad inserirsi nel Q3. Sembrava proprio che il weekend del 44 doveva finire in anticipo poiché – reduce di un ritrovato P3 – in gara ha compiuto appena mezzo giro che la lotta (accidentale) col compagno di squadra lo ha mandato out. Russell si abbona al P4 in entrambe le gare.

Al limite della delusione, invece, è la Ferrari. «Macchina inguidabile» è ormai frase fissa al muretto rosso. La terza fila della sprint (P5 e P6) era tutta rossa con Sainz e Leclerc al seguito, ma la penalità per track limits ha portato il monegasco a scendere di 5 posizioni. Dal risultato P7 al P12. Domenica non è poi andata meglio, il P5 di Leclerc in condizioni non ottimali – come per altri piloti – è stato sofferto. Sainz non pervenuto a causa di un problema al serbatoio della monoposto.

Serie A: Il Milan saluta tutti arrivando in cima, la Juventus regina di Torino

Max, Sinner e il Milan, le tre star del weekend. Milan vola a + 2 dall'Inter con il gol di Pulisic
Genoa – Milan

L’ottava giornata di campionato ha portato con sé delle sorprese come il Milan, che vincendo fuori casa 0-1 contro il Genoa, sale a +2 dall’Inter di Inzaghi. I neroazzurri, dopo una vittoria meritata in Champions, pareggiano contro il Bologna con i gol di Acerbi e Lautaro.

La Juventus gioca in casa, in tutti i sensi. Il derby della Mole con la squadra rivale, ha portato un meritato successo: 2-0 contro il Torino grazie ai gol di Gatti e Milik.

Brekalo, Bonaventura e González si portano la vittoria nella città del giglio, a Firenze, con un 1-3 contro il Napoli che giocava in casa. Oltre al Napoli, cade anche l’Atalanta sconfitta dalla Lazio.

Inarrestabile la marcia della Roma che vince 4-1 in territorio sardo. Per il Cagliari, ultima in classifica, c’è solo Nández, mentre per la Roma ci sono Aouar, Belotti e doppietta di Lukaku.

La classifica di Serie A aggiornata.

Tennis: Sinner torna in patria per le finali di ATP

Max, Sinner e il Milan, le tre star del weekend. Sinner conquista la Mole, vola agli ATP Finals di Torino
Il volto di Sinner sulla Mole Antoneliana di Torino per festeggiare la sua qualificazione agli ATP finals di Torino.

Le Nitto ATP Finals di Torino tornano a Novembre con un player davvero importante. Jannik Sinner, dopo la vittoria ottenuta sabato al Master 1000 di Shanghai, è pronto per l’ultimo e più importante torneo di fine stagione del calendario ATP.

A Shangai ha “duellato” con la sua racchetta in due grandiosi set all’ultima battuta. 7-6(9-7) 6-2 contro l’americano Marcos Giron, numero 80 al mondo e con una carriera umile, il suo miglior risultato è 49°.

Di Carola Antonucci.


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati