Quante figure di spicco perdono la vita in incidenti aerei?

Consideriamo alcuni casi emblematici

di Dudnic Radu
Pubblicato: Ultimo aggiornamento il 6 Min.

I profili di spicco nel panorama mondiale, inclusi i leader politici, coinvolti in incidenti aerei sono stati diversi nel corso degli anni. Tra i più recenti spicca sicuramente all’occhio la tragica fine prematura di “Kobe Bryant“, icona del basket, e sua figlia appena tredicenne. Oppure si pensi al caso di “Yevgeny Prigozhin“, ex capo delle milizie armate ‘Wagner‘. Se il Cremlino nega ogni coinvolgimento, il caso è finito sulle cronache di molti giornali.

Il 19 maggio 2024, un evento di questa natura ha colpito nuovamente. Secondo le autorità iraniane, il Presidente Ebrahim Raisi è morto in un incidente elicottero nel nordovest dell’Iran. Il sinistro ha causato la morte del Ministro degli esteri Hossein Amir-Abdollahian e di altri otto passeggeri.

Da casi più recenti a quelli più, o meno storici, la vulnerabilità e i rischi associati agli incidenti aerei per figure di alto profilo presenta rischi non indifferenti: la morte. Consideriamo alcuni casi emblematici.

 

Incidenti aerei | Iran

Anche i leader politici non sono immuni ai capricci del destino e alla fallibilità tecnica. C’è chi indagando, decide di sbilanciarsi e considerare retroscena che coinvolgono oltre agli aspetti di natura accidentale, anche atti legati al terrorismo.

Rimanendo in Iran, nel corso degli anni, diversi presidenti, ministri e leader, sono stati coinvolti in incidenti aerei. Casi che comprendono un ministro iraniano morto nel 2001, quello dei trasporti, e due ex presidenti: il primo presidente dell’era khomeinista, Abolhassan Banisadr e il sesto presidente Mahmud Ahmadinejad. Il primo reduce di due episodi nell’arco poco meno di due mesi nell’estate del 1980 al confine con l’Iraq. Il secondo coinvolto in un’incidente aereo in fase di atterraggio d’emergenza nel giugno del 2013.

Altri casi | prima del 2000

4 dicembre 1980. -Portogallo. Francisco Sa’ Carneiro, primo ministro del Paese e il ministro della Difesa Amaro Da Costa, perdono la vita nell’aereo presidenziale che precipita nei pressi di Lisbona. Se inizialmente le cronache locali parlano di incidente, analizzando le indagini si deduce che si tratta di un probabile attentato. L’inchiesta è però stata chiusa e classificata come incidente aereo.

19 ottobre 1986. -Mozambico. Il velivolo del presidente, Moses Samora Machel, viene messo nel mirino di missile mentre sorvola il Sudafrica. Assieme a lui, perdono la vita anche il ministro dei Trasporti, Luis Alcantara Santos, e il ministro della Difesa, il generale Alberto Chipande.

17 agosto 1988. -Pakistan. Il presidente Zia Ul Haq muore all’interno del mezzo ‘Hercules C-130’ sul quale viaggia con l’ ambasciatore Usa, Arnold Raphael. L’esplosione del pezzi fa perdere la vita ad altre 37 persone.

5 maggio 1989. – Iraq. Il ministro della Difesa iracheno, Adnan Khairallah, è coinvolto in un incidente aereo e perde la vita. I piloti del suo elicottero, in volo tra Mosul e Baghdad, perdono i controlli del mezzo durante una tempesta di sabbia.

23 settembre 1989.- Argentina. un aereo civile cade nel fiume Paranà in Argentina. Muore il ministro della Sanità Julio Corzo.

3 aprile 1996. -Croazia. Il segretario per il Commercio degli Usa, Ron Brown, muore con a bordo altre 34 persone. All’interno dell’aereo T43, i passeggeri precipitano nel mar Adriatico poco prima dell’atterraggio a Dubrovnik, in Croazia. 

Incidenti aerei | Post 2000

17 maggio 2001.  –Iran. L’aereo con a bordo il ministro dei trasporti Rahman Dadman precipita a nord del paese, nella provincia del Khorasan. I membri dell’equipaggio e il ministro muoiono.

2002. –India. Il presidente del Parlamento indiano, Ganti Mohana Chandra Balayogi, muore in un elicottero. Il mezzo è precipitato nello stato meridionale dell’India, Andhra Pradesh.

2004. Bosnia Erzegovina. Il presidente del Paese, Boris Trajkovski, e quattro assistenti dello staff presidenziale perdono la vita per via di uno schianto aereo in fase di atterraggio a Mostar, in Bosnia.

2005. Uganda\Sudan. L’elicottero del vicepresidente del Sudan è coinvolto in un’incidente dove muoiono il vicepresidente del Sudan, e l’ex leader della guerriglia sudista John Garang, di ritorno dall’Uganda.

Aprile 2010. Il presidente polacco, Lech Kaczynski, assieme al suo staff e alla moglie sono coinvolti nel incidente del mezzo sul quale viaggiavano, il Tupolev Tu-154. L’aereo di linea si schianta sul suolo durante la fase di atterraggio nella base aerea russa di Smolensk.

Articoli Correlati