F1 Academy: le novità tutte al femminile per il 2024

La Formula 1 si colora di rosa con l'academy, nel 2024 approda su SkySportF1.

di Antonucci Carola
7 Min.

Nel mese dedicato alle donne, non potevamo non parlare del mondo della F1 Academy, il campionato di Formula 1 dedicato alle pilote più promettenti che da marzo 2023 si sfidano per il primo titolo in carriera.

In cosa consiste?

F1 Academy, regole e come funziona
©  F1 Academy

Nel 2023, gli appassionati del motorsport hanno visto arrivare un’altra importante novità. La F1 Academy, come abbiamo già anticipato, è una competizione dedicata alle ragazze. Ha preso il posto della W Series istituita nel 2019 e segue i regolamenti FiA della Formula 4.

L’academy è incentrata sull’aiutare le giovani ragazze a prendere familiarità e ambientarsi in questo sport per poi approdare in F3, F2 e chissà, magari un giorno anche in F1.

Un passo importante è, senza dubbio, l’aiuto che la stessa Formula 1 ha scelto di proporre. Infatti, la massima competizione automobilistica sportiva ha scelto di donare 150.000€ per scuderia a stagione. Questo permette alle giovani ragazze di poter inseguire il sogno senza dover necessariamente utilizzare un quantitativo eccessivo di soldi. Come sappiamo accade nelle altre competizioni minori.

Ma come funziona la F1 Academy?

F1 Academy, punteggio per gara
©  F1 Academy

In griglia sono presenti 15 ragazze divise in 5 scuderie differenti. Si sfideranno in 7 weekend di gara all’anno, ognuno dei quali ha 3 gare – race1, race2 e race3 – per un totale di 21 gare annuali.

La race1 dura 30 minuti + 1 giro, in base alla classifica della qualifica 1. La race2 dura 20 minuti + 1 giro, ma questa volta la griglia viene stabilita dalla qualifica 1 con le prime 8 posizioni invertite.

In poche parole, chi farà la pole nelle qualifiche 1, in race1 partirà in prima posizione, mentre nella race2 partirà in ottava posizione. Viceversa, l’ottava pilota in qualifica, partirà ottava in race1, ma prima in race2. Dalla nona alla quindicesima posizione invece si parte con l’ordine della qualifica 1.

Per quanto riguarda l’ultima gara, la race 3, in cui l’ordine di partenza viene stabilito semplicemente con la qualifica 2.

Sì, lo so, starai pensando «Ma qualcosa di più semplice no?». Ti assicuro che, effettivamente, caro lettore, la tua richiesta è stata soddisfatta.

Se parliamo di competizione, non mancano di certo i punti da ottenere

F1 Academy, la classifica in base al punteggio.
© F1 Academy

In merito a ciò, per il punteggio di ogni singola gara, la F1 Academy ha pensato ad un qualcosa di meno complicato. Lo so, hai gioito ti ho visto!

In race1 e in race3 vengono assegnati i punti massimi: 25 alla vincitrice, poi a seguire rispettivamente: 18 alle seconda, 15 alla terza, e poi in ordine 12, 10, 8, 6, 4, 2 e 1 alla decima classificata. Le altre, non avranno la zona punti.

Con meno punti, invece, c’è la race2. Ispirazione per questa assegnazione di punteggio, la Formula 1 prima che cambiasse regolamento. La zona punti comprende le prime otto posizioni. Quindi avremo: 10 per la vincitrice, 8 per la seconda, 6 per la terza, 5 per la quarta e poi a scalare di un 1 fino all’ottava, che ne prende uno.

In aggiunta a questi punti, verrà assegnato 1 punto per il giro più veloce in tutte e tre le gare e 2 punti al tempo migliore nelle due sessioni di qualifica.

Le novità della F1 Academy in vista del 2024

F1 Academy, calendario per il 2024
Calendario delle 7 gare per il 2024 © F1 Academy

Grazie a Liberty Media e la CEO Susie Wolff – ex pilota britannica per anni volto della Mercedes e attualmente sposata con Toto Wolff, CEO e TP della Mercedes – la F1 Academy è entrata nel progetto supporto della F1, favorito dal promoter Formula Motorsport Limited. Lo stesso condiviso con F2 e F3.

A partire dal 2024, dieci di queste pilote saranno nominate dai team di Formula 1, e ogni team avrà la propria livrea su una vettura. 

Voglio innanzitutto ringraziare i team di Formula 1 per il loro sostegno e la loro visione in questo viaggio. Questo momento storico non solo dimostra il profondo sostegno alla F1 Academy da parte di tutta la comunità della F1, ma ispirerà un’intera generazione di giovani ragazze a realizzare le opportunità che il motorsport offre sia in pista che fuori

Susie Wolff, CEO della F1 Academy, all’annuncio della partnership con la F1

Un’altra novità rispetto alla stagione 2023, attesa e soprattutto dovuta, sarà costituita dalla copertura televisiva, venuta meno per tutta l’annata di esordio. Eccezione per il Gran Premio ad Austin – che si sta disputando in questo weekend – e che ha coronato Marta García come prima campionessa mondiale della F1 Academy. Per questo primo finale di campionato, le gare sono state trasmesse da SKY Sport F1.

In attesa di scoprire le pilote che ogni scuderia di F1 sceglierà – McLaren si è già assicurata Bianca Bustamante – Susie, i team e tutte le persone coinvolte stanno lavorando instancabilmente per garantire che il progetto si rafforzi sempre di più.

Di Carola Antonucci.


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati