Dopo lo stupro si scatta una foto con il suo corpo privo di sensi: il dramma a Roma

di Naomi Campagna
3 Min.

Erano le 9 del mattino del 30 Luglio 2022 quando, nei giardini di Piazza Vittorio a Roma, si è consumato lo stupro ai danni di una giovane donna.

Quella mattina la ragazza camminava per il parco in stato di semi-incoscienza, dovuto all’abuso di alcol e presumibilmente di alcune droghe. L’uomo, 28enne di origini Tunisine senza fissa dimora, pare conoscesse la ragazza. Ha approfittato delle sue condizioni e ha abusato di lei.

Il crimine, commesso alla luce del sole, non è passato inosservato. Una passante che passeggiava con il proprio cane, si è ritrovata davanti alla terribile scena: la ragazza, distesa nell’erba e incapace di difendersi o chiedere aiuto, stava subendo la violenza.

La signora ha da subito chiamato i soccorsi. “C’è una donna a terra, un uomo la sta violentando”, ha riferito agli agenti della polizia municipale che si sono precipitati sul posto. Al loro arrivo, l’uomo era seduto accanto alla ragazza priva di sensi e aveva in mano un cellulare con cui stava scattando delle foto, ritraendo sé stesso e la vittima.

L’aggressore è stato prontamente arrestato con l’accusa di violenza sessuale e il suo cellulare, contenente le foto incriminanti, sequestrato. Il materiale verrà utilizzato come prova schiacciante del reato durante il processo. La giovane donna è stata trasportata all’ospedale San Giovanni in codice rosso, dove è stata visitata e dimessa poco dopo. Nei prossimi giorni si terrà il processo.

Scritto da Naomi Campagna


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati