Cinema italiano: perché il biglietto costa meno rispetto all’estero?

di Fornito Emanuele
3 Min.

Se, negli ultimi tempi, vi è capitato di stupirvi dinanzi al prezzo “esorbitante” richiesto dal cinema in cui vi siete recati, sappiate che non siete i soli, ma questo articolo potrebbe farvi sentire leggermente “fortunati”: l’Italia è tra i Paesi più convenienti quando si parla di sale cinematografiche.

I dati

Secondo i dati rilasciati dalle agenzie nazionali, in testa alla classifica figurano i Paesi nord europei, nei quali il prezzo del biglietto supera di gran lunga la soglia dei 10 euro. È il caso, per esempio, della Finlandia, in cui, secondo la Finnish Chamber of Films, il prezzo medio è di 13 euro, superato solo da Danimarca e Svezia in cui si spende, in media, tra i 15 e i 17 euro. Record (negativo), invece, per gli abitanti elvetici: lì il biglietto può arrivare a superare anche i 20 euro. Vista in quest’ottica, la prospettiva sul cinema italiano sembra dare segnali positivi: nel nostro Paese, come riporta Cinetel, il prezzo medio di un accesso in sala è di soli 7 euro. D’altro canto, è necessario sottolineare come i costi dei biglietti siano, in ogni caso, ben proporzionali al costo della vita locale, che influenza inevitabilmente il prezzo finale.

Nello specifico, in Italia sono proprio le piccole monosale o multisale di provincia ad abbassare la media. Casi diversi invece riguardano le grandi catene che, per infrastruttura e servizi offerti (quali, per esempio, sale 3D o IMAX), fanno lievitare il prezzo dei biglietti. Bisogna considerare, inoltre, che un biglietto per il cinema non è una tariffa fissa: al di là dell’aumento a causa dell’inflazione, esso viene maggiorato in occasione di prime visioni, nei weekend o durante eventi specifici. Dall’altra parte, invece, il cinema italiano offre la possibilità di riduzioni per età, per gli studenti (universitari e non, grazie anche alla Carta della Cultura e del Merito) e convenzioni con le forze dell’ordine, oltre ad offrire annualmente campagne speciali per favorire il riempimento delle sale.

Cinema in festa 2024

È il caso dell’iniziativa promossa dal Ministero della Cultura, in collaborazione con l’Accademia del Cinema Italiano, chiamata Cinema in festa, attiva dal 2022 al 2026, che propone, dal 9 al 13 giugno, un prezzo ridotto del biglietto a €3.50, un’offerta valida per le sole sale aderenti (qui il link per consultarle).


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati