Apple: Eye Tracking e tante altre novità con iOS18

di Fornito Emanuele
4 Min.

I dispositivi iOS riceveranno, a breve, un importante aggiornamento, che strizza l’occhio soprattutto a quel bacino d’utenza affetto da condizioni invalidanti, che, con iOS 18, potranno finalmente fruire dei propri iPad o iPhone in maniera più veloce ed immediata. Ma vediamo insieme le novità annunciate dalla casa di Cupertino.

Eye Tracking: nuova frontiera dell’IA

La notizia che ha fatto elettrizzare la community di appassionati Apple è sicuramente l’introduzione dell’Eye Tracking che, sfruttando la potenza dell’intelligenza artificiale, permetterà un controllo totale del dispositivo con il solo movimento degli occhi, senza la necessità di strumenti o software esterni. Una funzionalità che sarà certamente fondamentale per tutti gli utenti afflitti da disturbi motori e/o articolari.

Music Haptics: anche la musica diventa “inclusiva”

Un’altra importante funzione sarà Music Haptics, che darà modo a persone colpite da sordità o ipoacusia di godere dei milioni di brani presenti nel catalogo Apple Music. La tecnologia sfrutta un mix di vibrazioni, tocchi e texture sincronizzati al brano in riproduzione, e sarà presto a disposizione degli sviluppatori: Apple, infatti, rilascerà a breve l’API (ovvero l’interfaccia di programmazione dell’applicazione) per permettere l’introduzione di questa funzione nelle loro app (dunque, una possibile futura novità per Spotify).

Addio al mal d’auto: ecco Vehicle Motion Cues

Il team Apple ha concentrato le proprie energie anche verso un problema molto comune: il mal d’auto. Quest’ultimo, causato da un vero e proprio conflitto sensoriale che si innesca nel cervello quando ci troviamo in movimento, pregiudica spesso l’utilizzo dei dispositivi elettronici. La soluzione trovata dall’azienda è tanto semplice quanto efficace: quando la modalità Vehicle Motion Cues sarà attiva, compariranno sullo schermo dei piccoli punti che si muoveranno nella direzione del movimento del veicolo, permettendo un adattamento sensoriale ed una riduzione del suddetto conflitto.

Le altre novità

Oltre ad un’integrazione delle funzionalità già esistenti, Apple ha anche migliorato l’accessibilità di CarPlay, ora controllabile totalmente con i comandi vocali, ed ha anche potenziato Siri, attraverso cui l’utente potrà compiere azioni complesse grazie a scorciatoie vocali da lui impostate. Non mancheranno, inoltre, potenziamenti del visionOS, che avrà, dopo questo aggiornamento, i sottotitoli live.

Insomma, il futuro di Apple è sempre più diretto verso un’integrazione dell’intelligenza artificiale nella vita quotidiana ma, con iOS 18, è da riconoscere che questa tecnologia, nonostante i lati negativi, può portare anche a grossi passi in avanti in termine di inclusione.


Le foto presenti in questo articolo provengono da internet e si ritengono di libero utilizzo. Se un’immagine pubblicata risulta essere protetta da copyright, il legittimo proprietario può contattare lo staff scrivendo all’indirizzo email riportato nella sezione “Contatti” del sito: l’immagine sarà rimossa o accompagnata dalla firma dell’autore.

Articoli Correlati