L’autrice Alice Munro, Nobel per la letteratura ’13, è morta a 92 anni

Vita, Opere e Eredità della contemporanea scrittrice canadese

di Dudnic Radu
5 Min.

Alice Munro, nota autrice canadese, vincitrice del Premio Nobel per la letteratura nel 2013, si è spenta il 13 maggio 2024. La scrittrice è deceduta all’età di 92 anni, a Port Hope, Ontario. É l’editore, Penguin Random House Canada, che annuncia la notizia della scomparsa. Non è stato rivelato il motivo della sua morte, ma il mondo intero si unisce al dolore dei familiari in questo lutto.

Chi era Alice Munro?

Alice Munro: Un uso immaginario del tempo – Giacomo Verri LibriAlice Laidlaw, all’anagrafe, nasce in un piccolo borgo dell’Ontario, in Canada, il 10 luglio 1931. Figlia di un’epoca che mette a dura prova la realtà economica delle famiglie a seguito della Grande Depressione, la famiglia Laidlaw sopravvive grazie all’allevamento di animali da pelliccia, gestito dal papà. Mentre la mamma era insegnante.

«Vivevamo al di fuori della società, né in città né in campagna, in una specie di ghetto. Vi vivevano prostitute e contrabbandieri, una comunità di diversi, come me».

Alice Munro è stata una figura chiave nella letteratura canadese e mondiale. La sua capacità di creare narrative brevi che esplorano le complessità delle dinamiche quotidiane hanno coinvolto una vasta platea. Sebbene la maggior parte dei suoi racconti brevi sono ambientati nella sua località natale, l’eco dei suoi pensieri prosati raggiunge un’impatto globale. Alla fine della sua carriera è stata insignita del Premio Nobel per la letteratura, quando proprio pochi mesi prima annuncia il ritiro dalla scrittura. Ma attraversiamo le fasi della sua vita, le sue ispirazioni e i temi che esplorava.

L’inizio di un ciclo | Hans Christian Andersen trova Alice Munro

File:Alice Munro Book

Flickr2Commons ©

L’autrice si interessa alla letteratura grazie alle fiabe del noto scrittore danese, Hans Christian Andersen. Una in particolare colpisce Alice MunroThe Little Mermaid(La sirenetta). Evento che coincide con l’ispirazione legata al dominio della sua penna, già in tenera età, che la spinge a volerne modificare il finale. Munro trova insopportabile la tragica fine, in cui la sirenetta muore dopo aver fallito nel suo tentativo di sposare il principe che ama.

Alla fine della lettura, Munro è così commossa da voler uscire immediatamente di casa e camminare attorno alla sua abitazione. Azione che mette in moto l’elaborazione nella sua mente di un finale più etico in cui la sirenetta può sposare l’amato principe. Questo precoce atto di “reshape” di una conclusione di una storia fu l’inizio della sua passione per la scrittura. Inizio che corrisponde al detto “Anche la più lunga marcia del mondo, inizia con il primo passo”. Un grande inizio che l’avrebbe accompagnata per l’intera durata della sua lunga vita.

 

I temi portanti e l’eredità artistica

I temi portanti dei suoi racconti esplorano le dinamiche relazionali, i conflitti morali e la memoria. La sua eredità nella letteratura è segnata, dal 1968 a oggi, da cinquantacinque racconti, alcuni rimasti inediti in Italia.

Alice Munro è anche nota per la sua capacità di creare storie che sono contemporaneamente universali e specifiche, dal generale arriva al particolare. La sua scrittura è lodata per la sua precisione, la capacità di catturare la complessità umana e creare atmosfere impregnate da trame coinvolgenti. I bambini lascino casa, le famiglie si disintegrino di fronte alla perdita e gli amanti diventino genitori e estranei. Munro analizza infatti il modo in cui le persone ricordano, dimenticano e reinterpretano gli eventi, in questo vita ciclica.

Alice Munro: Con le sue stesse parole

Sai, non penso di aver bisogno di ispirazione, pensavo che le storie fossero così importanti nel mondo, e volevo inventare alcune di queste storie, volevo continuare a farlo, e non c’era bisogno per quanto riguarda gli altri, non ho avuto bisogno di dirlo a nessuno, e solo molto tempo dopo ho capito che sarebbe stato interessante se si riuscisse a farli raggiungere ad un pubblico più vasto.

Schermo nero "Qual è la tua storia"? Alice Munro ci racconta la sua

Articoli Correlati